.Gli esperimenti umani di Valentina Malavenda.

Immagine

 


 

La seconda a entrare in scena per la giornata artistica è Valentina Malavenda, classe 1986, si diploma al Venturi e, in seguito, frequenta un corso biennale di E-Design all’accademia Nemo (arti digitali) a Firenze.

“Collateral rappresenta il punto d’incontro e il risultato degli esperimenti nelle mie principali passioni,” racconta parlando delle sue opere, “fotografia, effetti speciali e digital art.”

Un anno fa Valentina si avvicina all’idea, che, ci confessa, già da tempo desiderava realizzare,  e comincia a creare il suo mondo grottescamente horror, che immortala in alcuni scatti suggestivi fatti ad amici.

Ed ecco nascere lo “human experiment”, progetto aperto e intrinsecamente sperimentale, dal nome fortemente autoesplicativo.

Un tema davvero difficile quello che ha scelto, tante volte capita di vedere fotografie ritoccate grossolanamente, ma gli sforzi di questa ragazza nel suo progetto sono evidenti, ogni fotografia ha una sua anima e una sua storia, su ognuna bisognerebbe soffermarsi davvero per parecchio tempo per cogliere ogni particolare, ogni ruga, ogni ferita, ogni attimo colto.

Davvero un ottimo lavoro, che, giusto in questo periodo è esposto al Mami Pizza&Drink di Sassuolo.

Vi lascio i link:

Freemindtime Art & Fx https://www.facebook.com/freemindtime

Pinterest:  http://www.pinterest.com/FreemindMally/

Instagram: fremindtime_mally

Sito: http://500px.com/Freemindtime

Mostra al Mami: https://www.facebook.com/events/241870779349092/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...